Copyright © Space Italy 2018

L’assetto industriale dell’Aerospazio in Italia

MERCATO ITALIANO

​

  • 50.000 addetti (200.000 per l’intera filiera)
  • Più di 500 aziende
  • Fatturato > 15 mld € nel 2015:
    • di cui il 60% deriva dalle esportazioni;
    • le spese di R&D sono il 12-13% del fatturato;
    • 7° posto nel mondo, 4° posto in Europa.

Fonte: AIAD/ASD

​

​

  • Circa l’80% del sistema industriale è costituito oggi da PMI, con una crescita del numero di PMI  nell’ultimo decennio che supera il 150%.
  • Le PMI operano principalmente nel  campo della subfornitura specializzata.

MERCATO MONDIALE

​

  • Il mercato mondiale sta vivendo una congiuntura positiva, con una crescita media costante del 4-5%.
  • È controllato da relativamente pochi grandi gruppi, contro i quali la frammentazione italiana non gioca a favore.
  • Forte concorrenza globale, dovuta anche ai paesi emergenti che, con la spinta dei loro governi, mirano ad importanti quote di mercato.

L’assetto industriale dell’Aerospazio in Italia è frammentato, con grandi eccellenze ed opportunità.

INVESTIMENTI

​

A livello mondiale gli investimenti in questo settore sono focalizzati all’avvio e alla crescita di grandi e specifici programmi, che in tutti i Paesi sono sostenuti da indirizzi strategici istituzionali e finanziamenti dello Stato e dei soggetti privati.

PIANIFICAZIONE

​

In un mercato focalizzato su grandi progetti l’inserimento del sistema industriale italiano è possibile solo se è sostenuto da una politica industriale del settore focalizzata su grandi progetti o su linee di sviluppo finalizzate a identificare settori e/o prodotti e servizi di eccellenza.

RICERCA

​

Importante ruolo della ricerca Italiana nel settore Aerospaziale, al quinto posto per numero di pubblicazioni di settore, ma servono indirizzi e strategie chiari, e un sostegno concreto del sistema paese  per trasformare gli indirizzi in risultati.

AREE DI MERCATO

​

Aree di mercato a forte domanda, che rappresentano una opportunità per le aziende Italiane: 

  • osservazione della terra, 
  • difesa e sicurezza,
  • navigazione e telecomunicazioni,
  • lanciatori e piccoli satelliti,
  • programmi scientifici.